Guardare Sky, Dazn e Mediaset su internet (quasi)gratis.

Sì, quasi gratis.

Il quasi sta a significare che pagherete una cifra ridicola per guardare tutte le pay tv attraverso internet usando il vostro Pc, il vostro tablet, il vostro cellulare o la vostra Smart tv.

Io non ho la classica tv da molto tempo nella mia abitazione e utilizzo questo sevizio da un paio di anni. Guardo prevalentemente da iPad e da pc. Esistono diversi siti che offrono questo servizio e li ho provati quasi tutti fino a quando ho trovato il migliore in assoluto in termini di stabilità e prezzo. La paura più grande di chi si approccia a questo mondo è infatti il classico buffering. Nei primi tempi alcune liste che avevo pagato anche abbastanza mi hanno fatto dannare: nei momenti di maggior afflusso dei clienti la visione era quasi impossibile: si bloccava tutto. Da oltre un anno utilizzo un servizio stabilissimo e che è anche uno di quelli che costano meno sul mercato.

Oltre a Sky, Dazn e Mediaset la lista offre in ampia sezione di film, serie tv e documentari on demand. Ha un’attivazione immediata ed un buon servizio clienti che forse non userete mai.

Se volete avere altre info sul servizio, avere un aiuto per sapere come visionare su un dispositivo o altro fatemi una donazione utilizzando il pulsante qui sotto e lasciatemi la vostra email.

vi contatterò prontamente e vi indicherò come vedere tutto in pochissimi minuti.

 

 

 

Come guardare vecchie serie tv gratis.

Aprite YouTube, l’applicazione che avete sullo smartphone o sul tablet oppure da computer digitando www.youtube.it;

cercate, digitando nello spazio apposito le parole “serie tv completa” oppure “stagione completa” oppure “telefilm italiano”.

A questo punto non vi rimane che scegliere la vostra preferita, schiacciare il tasto play e godervela.

Facile, no?

 

Liste iptv a confronto: iptvthebest vs skystreaming.

Se siete arrivati su questo articolo molto probabilmente sapete già cos’è l’iptv e cosa permette di fare. In sintesi: tramite una lista iptv è possibile vedere un’infinità di canali (del digitale terrestre e satellitari) attraverso internet su pc, tablet e smartphone. 

Cosa sono le liste? Lo dice la parola stessa: niente altro che liste ordinate di link a cui fa riferimento il software che andrete ad utilizzare per guardare i canali TV. 

È legale guardare i canali TV in diretta streaming su internet? Si se la lista comprende solo link ai canali che già diffondono gratuitamente il loro segnale nel web, no se la lista comprende canali normalmente a pagamento (Sky e Mediaset su tutti).

Ho dunque fatto un test in quest’ultimo periodo, test esclusivamente a scopo didattico, su due liste a pagamento: entrambe promettono di farci vedere tutto il meglio della TV a pagamento e non. Probabilmente sono le due liste più famose in Italia: sto parlando dei siti iptvthebest e skystreaming.

Ho provato più a lungo e per prima iptvthebest. Il servizio costa dieci eur al mese, fornisce una lista scaricabile che si può utilizzare con tutti i software adatti allo scopo (io preferivo kodi su pc). Offre tutti i canali digitale terrestre in chiaro, tutto Mediaset premium, tutti i canali Sky. Inoltre ha un ricchissimo catalogo di contenuti on demanda tra cui quello di Sky, Mediaset e netflix. Si vede anche tutta la sezione prima fila di Sky è una grande selezione di contenuti per adulti.

Pro: versatilissima, ricchissima. Servizio assistenza quasi immediato (hanno anche un canale telegram attraverso il quale avvisano sulle novità, eventuali problemi e loro soluzioni, promo,ecc). Ho notato pochissimi down del loro server fino a quando ho guardato i canali fox (i miei preferiti).

Contro: gli incontri di calcio di cartello. Quando ci sono partite importati l’enorme richiesta degli utenti ha mandato molte volte il server down. Risultato: partita vista a spezzoni quando andava bene.

C’è da dire che i signori di iptvthebest molte volte hanno allungato la scadenza naturale dell’abbonamento come risarcimento quando ci sono stati problemi gravi nella visione. Dicono che stanno migliorando i server costantemente per rispondere alla richiesta ma quando ti perdi una partita che aspettavi magari con ansia sul divano e con la tua bella birra gelata in mano te ne freghi altamente dell’abbonamento prolungato. 

Ho provato poi skystreaming. Questa lista è votata principalmente al calcio. Non ha tutti i canali del digitale terrestre, non ha contenuti in demand: ha tutti quanti i canali dedicati allo sport. Dal loro sito (spartano) si accede direttamente ai canali (un player incorporato nella pagina del canale permette la visione schiacciando play senza tanti fronzoli). Ed il servizio costa esattamente la metà del primo: cinque euro al mese. Ma non è tutto oro.

Dal profilo del sito si accede al proprio profilo personale dove si può trovare l’indirizzo web della lista. Esso è un indirizzo sicuro (https) e pochissimi software riescono a gestirla. Non esiste una lista da scaricare. Non sono riuscito a farla funzionare sul mio iPad e non sono neanche riuscito a vedere i canali usando Safari sullo stesso dispositivo perché il lettor incorporato è incredibilmente ancora in flash (non supportato da iOS). Quindi visione ottimale solo da pc.

Quale preferisco delle due? Sicuramente la prima, ma se dovessi consigliarvene una per lo sport allora vi direi prendete la seconda.

Ricordatevi che questi servizi sono totalmente illegali. Se pensate di non fare solo un test allora vi consiglio vivamente di farvi un regolare abbonamento alle paytv. 

 

Regalare i soldi al Santone? Adesso è troppo!

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in un post del famoso youtuber. Esso mostrava la cifra raccolta fino al momento in donazioni dal barbuto furbacchione. Ho indagato: il tizio aveva fatto partire una sorta di questua per comprarsi una nuova telecamera. Non potevo credere ai miei occhi.

Il mio stupore però non era per il fatto in sè: la gente aveva donato già oltre seicento euro sul suo conto. Cioè, un numero considerevole di persone si era preso la briga di donare una piccola parte dei propri soldini ad un tizio che già guadagna parecchio tra introiti derivanti dalle visualizzazioni su YouTube e tutti gli sponsor che gli passano hardware e liquidi da recensire. Quindi, ricapitolando, il santone guadagna da YouTube, dagli sponsor, non paga una mazza di quello che usa e si fa pure comprare gli strumenti del suo lavoro dai seguaci.

Non etico? Tutt’altro: furbissimo.

I veri coglioni sono quelli che hanno donato dei soldi a sto tizio. 

Io personalmente ho smesso di seguirlo già da un po’ di tempo perché mi stava sui maroni la sua mania di protagonismo. Adesso per certo non lo seguirò neanche per sbaglio in un solo video.

Perché io non posso seguire un tizio seguito a sua volta da migliaia di tizi uno più idiota dell’altro.

 

Aromi Capella

Iniziamo col dire che sono i miei preferiti.

Gli aromi organici che più mi hanno soddisfatto. Fedeli al gusto che vogliono rappresentare e dal prezzo basso (anche se non su tutti i siti). Ne ho assaggiati parecchi del catalogo (ah dimenticavo, io svapo praticamente solo e soltanto aromi cremosi). Oggi mi è arrivato un pacco con alcuni gusti che ancora non avevo assaggiato. Mentre scrivo sto assaporando il Cereal 27: superbo. Mi ricorda qualcosa in particolare che non riesco però a focalizzare; proverò quindi a descriverlo.

Sembra un latte acido con qualche biscotto sciolto dentro. Attenzione: quando dico “acido” non intendo qualcosa di brutto e sgradevole. È una sorta di retrogusto che veramente non so descrivere bene. Posso garantirvi che se amate i cremosi e vi piace il sapore del latte dei dolci questo aroma vi piacerà sicuramente.

Sopraffini sono poi gli aromi Double Chocolate, Vanilla Custard, Peanut Butter, Hazelnut, Graham Cracker. E mai deve mancare il Super Sweet, il sucralosio della Capella: ci metto sempre qualche goccia in ogni mix.

Per concludere, aromi Capella: andate sul sicuro!