Regalare i soldi al Santone? Adesso è troppo!

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in un post del famoso youtuber. Esso mostrava la cifra raccolta fino al momento in donazioni dal barbuto furbacchione. Ho indagato: il tizio aveva fatto partire una sorta di questua per comprarsi una nuova telecamera. Non potevo credere ai miei occhi.

Il mio stupore però non era per il fatto in sè: la gente aveva donato già oltre seicento euro sul suo conto. Cioè, un numero considerevole di persone si era preso la briga di donare una piccola parte dei propri soldini ad un tizio che già guadagna parecchio tra introiti derivanti dalle visualizzazioni su YouTube e tutti gli sponsor che gli passano hardware e liquidi da recensire. Quindi, ricapitolando, il santone guadagna da YouTube, dagli sponsor, non paga una mazza di quello che usa e si fa pure comprare gli strumenti del suo lavoro dai seguaci.

Non etico? Tutt’altro: furbissimo.

I veri coglioni sono quelli che hanno donato dei soldi a sto tizio. 

Io personalmente ho smesso di seguirlo già da un po’ di tempo perché mi stava sui maroni la sua mania di protagonismo. Adesso per certo non lo seguirò neanche per sbaglio in un solo video.

Perché io non posso seguire un tizio seguito a sua volta da migliaia di tizi uno più idiota dell’altro.

 

Aromi Capella

Iniziamo col dire che sono i miei preferiti.

Gli aromi organici che più mi hanno soddisfatto. Fedeli al gusto che vogliono rappresentare e dal prezzo basso (anche se non su tutti i siti). Ne ho assaggiati parecchi del catalogo (ah dimenticavo, io svapo praticamente solo e soltanto aromi cremosi). Oggi mi è arrivato un pacco con alcuni gusti che ancora non avevo assaggiato. Mentre scrivo sto assaporando il Cereal 27: superbo. Mi ricorda qualcosa in particolare che non riesco però a focalizzare; proverò quindi a descriverlo.

Sembra un latte acido con qualche biscotto sciolto dentro. Attenzione: quando dico “acido” non intendo qualcosa di brutto e sgradevole. È una sorta di retrogusto che veramente non so descrivere bene. Posso garantirvi che se amate i cremosi e vi piace il sapore del latte dei dolci questo aroma vi piacerà sicuramente.

Sopraffini sono poi gli aromi Double Chocolate, Vanilla Custard, Peanut Butter, Hazelnut, Graham Cracker. E mai deve mancare il Super Sweet, il sucralosio della Capella: ci metto sempre qualche goccia in ogni mix.

Per concludere, aromi Capella: andate sul sicuro!

 

I liquidi premium costano troppo?

Ci piacciono. Ci piacciono un sacco. Ma costano parecchio. A mio avviso costano troppo.

Perché? Beh come ogni altro prodotto il prezzo è il risultato di studio, esperimenti, preparazione, marketing, catena di vendita. Si potrebbero acquistare liquidi di qualità premium ad almeno metà del loro costo medio? Si, basta organizzarsi.

Come? Semplice!

Sappiamo cosa usano i produttori: tipologie di basi, aromi, additivi naturali, esaltatori. Possiamo saltare tutto il resto è di conseguenza risparmiare veramente tanto. Niente spese per marketing, catena di vendita e studio significa prezzo basso, prezzo onesto. È per questo motivo che abbiamo deciso di creare un gruppo facebook dove iniziare a distribuire i nostri prodotti griffati “Il Brigante dello Svapo”.

Inizieremo con un paio di opzioni. Vi gireremo i liquidi premium che produciamo per noi è che quotidianamente svapiamo con grande soddisfazione.

Volete unirvi a noi?

Iscrivetevi a questo gruppo facebook

https://www.facebook.com/groups/659875594195511/

Vi attendiamo per diffondere il premium a basso costo!

Keep vaping, bitches!

 

Le sigarette elettroniche esplodono.

No. Generalmente no. Ad esplodere sono le batterie. E non solo quelle delle sigarette elettroniche.

Svapo da una moltitudine di anni, cinque, sei, sette, chi se lo ricorda più. Sono partito dalle eGo (la maggior parte di voi non sa neanche cosa siano) a pochissimi watt (volt, al tempo solo volt) e nicotina a 18. Mentre scrivo sto svapando con un Kennedy da 24mm montato su una Noisy Cricket II in parallelo e nicotina a 1.

Ed ho avuto tanti, tanti tubi.

Si, ho avuto: non li ho più. Gli ultimi avvenimenti hanno fatto spaventare anche me, svapatore anziano.

Senza parlare del perché o del per come una batteria possa esplodere (se usata male) mi permetto di consigliarvi quanto segue: siete dei vapers poco attenti, sbadati, abitudinari come me? Non prestate attenzione alla cura delle batterie, alla loro salute, allo stato di forma del tubo? Bene. Lasciateli perdere perché in questi casi la probabilità  che si verifichi un incidente con la batteria sale e di parecchio.

Usate solo dispositivi con sicurezze elettroniche, usate solo batterie integre e di qualità. Ed evitate di andare in sub sub sub ohm.

Una Noisy Cricket II in parallelo è estremamente più sicura di un tubo. È una bocca meccanica, si, ma con quel poco di sicurezza elettronica che potrebbe fare una grande differenza.

Quella tra il bene del vaping ed il male di un’esplosione.

Keep vaping, bitches!