COD Mobile guida: Battle Royale (parte 1)

Se avete trovato questo articolo o siete appassionati di Call of Duty (in questo caso nella sua versione mobile) o siete seguaci del mio blog.

In entrambi i casi inizio col ribadirvi che COD mobile è il primo gioco del genere che mi prende così tanto in tutta la mia vita (il Duca è del 1973, tanto per capirci!).

Ma visto che dei miei interessi in questo articolo è inutile parlare passiamo direttamente al topic: la Battle Royale di Call of Duty Mobile.
In questo primo articolo vi illustrerò cos’è e qual è lo scopo del gioco.

Battle Royale è una delle tre modalità di gioco principali di Call of Duty Mobile. Scopo primario del gioco?  Sopravvivere!  Visto che siamo nel capitolo introduttivo userò poche parole per descriverlo (per lasciare poi spazio ad ogni momento del gioco nei prossimi).
Il gioco ha inizio con un lancio da un aereo su una mappa molto estesa. Sarete voi a scegliere quando lanciarvi. Come detto sopra lo scopo è quello di rimanere l’ultima squadra in vita: è un tutti contro tutti. Le squadre possono essere formate da quattro, due o una persona. È possibile dialogare in tempo reale con i compagni di squadra attraverso il microfono.

Si atterra senza alcuna arma e dispositivo di protezione e quindi la prima cosa da fare è cercare intorno a voi le armi, le munizioni, i giubbotti antiproiettile e quant’altro potrà servirvi nelle fasi del gioco.

C’è una “safe zone” di forma circolare sulla mappa ed è necessario rimanerci dentro: stare fuori dalla safe zone procura danno ogni secondo (danno che diventa sempre maggiore man mano che si va avanti nel gioco). Lo scopo della safe zone è quello di far incontrare, presto o tardi, gli ultimi sopravvissuti per gli scontri finali.
la safe zone quindi si restringerà ogni tot minuti.
Vince chi rimarrà per ultimo (da solo, in coppia o in squadra o parti di questa) ma arrivare nelle prime posizioni porterà comunque guadagno di punti per salire di grado.